loading...

Manovra 2018: arriva il Bonus Verde per ristrutturare Giardini e Terrazzi

Bonus Verde 2018

La manovra 2018 che è andata all'esame del Parlamento dalla fine del mese scorso contiene una detrazione fiscale paragonabile al bonus ristrutturazioni che, però, ha un'impronta più green: si tratta, infatti, del cosiddetto bonus verde, che prevede detrazioni fiscali fino al 36% per i lavori che vengono eseguiti per l'irrigazione, per la ristrutturazione e per la cura del verde privato e dei giardini. Rientrano in questa casistica i giardini pensili e le coperture a verde, oltre a tutti i giardini e i terrazzi delle abitazioni private, compresi quelli dei condomini. Sono esclusi, invece, i lavori che si rendono necessari per il recupero di giardini storici e di giardini pubblici.

Tutti i dettagli

Per il bonus verde è previsto un tetto massimo di spesa pari a 5.000 euro: si tratta di una novità assoluta in questo ambito, dal momento che le detrazioni applicate fino a questo momento non avevano mai riguardato il verde urbano. L'intento del governo è quello di riuscire a raddoppiare, per effetto di questo incentivo, il perimetro del settore verde. Il bacino potenziale del bonus verde è di 1 miliardo e 200 milioni di euro, di cui circa il 50% è rappresentato da investimenti aggiuntivi, mentre l'altro 50% ha a che fare con spese che anche in assenza di questa detrazione sarebbero in ogni caso state sostenute. Si prevede che per il prossimo anno il bonus verde sia in grado di favorire un incremento del gettito di poco inferiore ai 41 milioni di euro.

Gli interventi detraibili: quali sono?

A questo punto vale la pena di verificare quali siano gli interventi per i quali è possibile richiedere la detrazione al 36%. In primo luogo occorre mettere in evidenza che il limite di spesa di 5.000 euro riguarda ogni unità immobiliare e che per avere diritto alla detrazione è indispensabile documentare tutte le spese. Per quel che riguarda i lavori interessati, si tratta degli interventi a verde che vengono realizzati su giardini e terrazzi di villini e palazzi di pregio, di condomini e di case singole, ma anche della messa a dimora di arbusti e piante, delle coperture a verde, della sistemazione a verde di aree private scoperte (sia che esse facciano parte di unità immobiliari o edifici esistenti, sia che esse appartengano a recinzioni o pertinenze) e dei giardini pensili. Come si è detto, non sono compresi i giardini storici e i giardini pubblici: l'incentivo coinvolge unicamente il verde urbano, e cioè il verde dei condomini, delle ville e delle case.

Il funzionamento della detrazione

La detrazione può essere utilizzata anche per le spese condominiali, tenendo sempre presente la soglia di 5.000 euro per ciascun appartamento. Perché si possa beneficiare di questo incentivo fiscale, è indispensabile che i pagamenti siano eseguiti con bonifici parlanti, proprio come previsto per le detrazioni legate all'efficienza energetica e alla ristrutturazione, mentre i soldi verranno restituiti nel giro di 10 anni. Per lo Stato il costo calcolato dovrebbe essere di 43 milioni e 200mila euro ogni anno, per un totale di 1 miliardo e 200 milioni di investimenti, ma solo per il prossimo anno sono stati messi in preventivo 150 milioni di euro di spesa.

Gli investimenti

Stando alle stime del governo, circa il 15% degli investimenti che verranno effettuati dovrebbero riguardare le ville, mentre il 5% dovrebbe interessare i condomini. Per ciascuna unità immobiliare si parla di una cifra attorno ai 2.500 euro. Al di là dei benefici fiscali del bonus verde, che dovrebbe indurre i cittadini ad affidarsi a professionisti con partita Iva e tenuti a rilasciare fattura invece che a rivolgersi a chi lavora in nero, questo provvedimento dovrebbe avere degli effetti positivi anche dal punto di vista ambientale: più verde, infatti, corrisponde a meno inquinamento.

ORARI DI APERTURA

dal lunedì al sabato 08.30-12.30 / 15.00-19.00 ~ domenica e festivi 09.30-12.30 / 15.30-19.00
Chiusi 15 e 28 Agosto, 25-26-31 Dicembre e 1 Gennaio


IL GIAGGIOLO

via G.B.Vico, 25
55042 Forte Dei Marmi (LU)
P.IVA 01432110466
N. REA 141109

ABOUT

  • Chi siamo
  • Condizioni di vendita
  • F.a.q.
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy

Dove siamo

Map